Perché la mia scelta

Ho deciso di evadere da schemi troppo rigidi per lavorare con estrema libertà.

Appartengo ad una famiglia di viticoltori da 3 generazioni. Mio padre, Giangiuseppe Ludovico, nel 2003 ha fondato Masseria Ludovico. È stata La passione per il il mondo del vino a portarmi ad intraprendere gli studi di viticoltura ed enologia alla facoltà di Udine, dove mi sono laureato a febbraio 2012. Dopo varie esperienze lavorative in Italia (Manduria, Napoli, Montalcino), Argentina (Mendoza) e Nuova Zelanda (Blenheim) ho deciso di insediarmi stabilmente nell’azienda di famiglia

Il lavoro in cantina e nella vigna mi ha permesso di crescere sia da un punto di vista umano che professionale , ma, nonostante questo, è maturata in me, mese dopo mese e anno dopo anno, la voglia di produrre un vino diverso e senza regole, capace di rispecchiare interamente la mia personalità . Dopo mille dubbi e titubanze,ho dato vita al progetto “Marco Ludovico – Enoartigiano in Terra delle Gravine” allo scopo esprimere senza filtri la mia idea di vino territoriale ed artigianale.

Perché la mia scelta

Ho deciso di evadere da schemi troppo rigidi per lavorare con estrema libertà.

Appartengo ad una famiglia di viticoltori da 3 generazioni. Mio padre, Giangiuseppe Ludovico, nel 2003 ha fondato Masseria Ludovico. È stata La passione per il il mondo del vino a portarmi ad intraprendere gli studi di viticoltura ed enologia alla facoltà di Udine, dove mi sono laureato a febbraio 2012. Dopo varie esperienze lavorative in Italia (Manduria, Napoli, Montalcino), Argentina (Mendoza) e Nuova Zelanda (Blenheim) ho deciso di insediarmi stabilmente nell’azienda di famiglia.

Il lavoro in cantina e nella vigna mi ha permesso di crescere sia da un punto di vista umano che professionale , ma, nonostante questo, è maturata in me, mese dopo mese e anno dopo anno, la voglia di produrre un vino diverso e senza regole, capace di rispecchiare interamente la mia personalità . Dopo mille dubbi e titubanze,ho dato vita al progetto “Marco Ludovico – Enoartigiano in Terra delle Gravine” allo scopo esprimere senza filtri la mia idea di vino territoriale ed artigianale.